contattaci:   +39 335 5365762     info@castellodangio.it

SANISAPORIBIO
portiamo sulle vostre tavole
i sapori genuini di un tempo

striscia topbanner

FRAGOLE CESTINO 1KG

La pianta delle fragole, il cui nome scientifico è "Fragaria vesca" appartiene alla grande famiglia delle Rosacee.

Description

La pianta delle fragole, il cui nome scientifico è "Fragaria vesca" appartiene alla grande famiglia delle Rosacee ed ha origini antichissime; il suo nome deriva da un termine latino che fa riferimento ala sua fragranza. Una rara particolarità delle fragole è quella di avere , a differenza degli altri frutti, i semi situati sulla superficie esterna e non interna.

Contrariamente a quanto si crede le fragole non sono dei veri e propri frutti, in quanto non sono altro che una parte ( ricettacolo) ingrossata dell'infiorescenza.

Attualmente le fragole che si trovano sul mercato sono molto grandi e succose, ma bisogna ammettere che il loro gusto non ha niente a che fare con quello molto più delicato delle "sorelle" più piccole comunemente chiamate "fragole di bosco" che ancora oggi crescono spontaneamente in vari boschi d'Italia.

La fragola, tagliata a metà e strofinata sulla pelle produce i seguenti benefici: da sollievo in caso di scottature solari, svolge un'azione purificante e può anche essere impiegata come rimedio per l'herpes, ma non solo; strofinate sui denti li sbiancano e li proteggono allo stesso tempo, grazie alle proprietà dello xilitolo in esse contenute, una sostanza dolce che previene la formazione della placca e uccide i germi.

Le fragole sono state inserite all'interno di una speciale classifica stilata dal Dipartimento dell' Agricoltura degli USA per quanto riguarda i migliori cibi che contribuiscono a mantenere giovane il nostro organismo.

Insieme ad altri alimenti come cavolfiori, mirtilli etc.., le fragole, grazie all'alto contenuto di antiossidanti, sono in cima alla classifica degli alimenti con forti proprietà protettive della nostra salute.

Le fragole contengono vitamine in abbondanza: vitamina C, molto utile per rafforzare le difese immunitarie dell'organismo, vitamina E, B e K; discreta anche la presenza di sali minerali quali ferro, sodio, potassio, calcio, fosforo e magnesio.

Oltre a queste sostanze le fragole hanno un alto contenuto di fibre e allo stesso tempo contengono pochissime calorie, meno di 40 ogni 100 gr. di parte edibile.

Da sottolineare il fatto che le fragole sono un'ottima fonte di acido ellagico che pare essere una delle sostanze con provate proprietà antitumorali. Presenti, in piccole quantità, l'acido ossalico, folico (vitamina B9) e malico.

Secondo la tradizione popolare, in passato, la fragola era considerata in possesso di proprietà magiche e si riteneva che fosse utile al fine di evitare il morso dei serpenti.

Il periodo naturale di maturazione delle fragole è quello compreso fra aprile e giugno; è molto probabile che le fragole che si trovano in vendita in tale periodo siano di provenienza italiana e non estera. Prima dell'eventuale acquisto sarebbe meglio accertarsi della loro provenienza; infatti, essendo la fragola un "frutto" delicato, nel caso provenisse da paesi lontani, sarebbe sicuramente stata sottoposta a pesanti processi chimici di conservazione per poter affrontare lunghi viaggi e perdendo cos' gran parte delle sue proprietà terapeutiche.

Durante il periodo rinascimentale, Luigi XIV, avendo una forte ammirazione ( e golosità) per questo frutto, le faceva coltivare nei famosi giardini di Versailles.

Una volta acquistate, le fragole, possono essere conservate in frigorifero per un periodo non maggiore di tre giorni.

A causa dell'acido ossalico in esse contenuto, possono essere controindicate con persone che presentano problemi di calcoli renali.

Come in tutte le cose è sempre bene non esagerare; in soggetti predisposti provocano facilmente fastidiose reazioni allergiche nonché orticarie.

Grazie alla presenza di sostanze antiossidanti le fragole aiutano a combattere i tanto temuti "radicali liberi" e rallentano il naturale processo di invecchiamento delle cellule del nostro organismo.

Oltre a questa le fragole possiedono molte altre proprietà: svolgono un'azione rigeneratrice nei confronti delle cellule sanguigne, questo grazie alle proprietà dell'acido folico che apporta benefici anche alla memoria agendo sul cervello tramite il liquido spinale. Sono rinfrescanti, rimineralizzanti, diuretiche e soprattutto hanno proprietà disintossicanti e depurative dell'organismo, soprattutto se mangiate a stomaco vuoto.

Da non trascurare, a quanto pare, i benefici che le fragole avrebbero sul miglioramento dell'umore, grazie alla loro capacità di stimolare la produzione di serotonina e melanina nel nostro organismo. In ultimo, a differenza di molta altra frutta, le fragole possono essere assunte dai diabetici; lo zucchero in esse contenute è il fruttosio che allo stato naturale è ben tollerato.

Queste le varietà di fragole più diffuse: Gorella, la cui forma ricorda quella del cuore, Belrubi, dalla forma allungata, Roxana, Carezza, dalla forma conica, Arosa, Pocahontas, dalla forma rotonda e Alba

nicnatura